Consapevolezza, Cybersecurity, Eventi, Generazione Z, In evidenza, Scuola Digitale, Social Media, Volontariato

Cittadinanza digitale, intervento educativo con gli studenti dell’I.C. di Tombolo

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo!Lunedì 6 maggio dalle 14.30 alle 17.00 ho avuto l’immenso piacere di tenere un intervento educativo con i ragazzi delle scuole medie dell’Istituto Comprensivo Statale di Tombolo (PD) nell’ambito del […]
Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo!

Lunedì 6 maggio dalle 14.30 alle 17.00 ho avuto l’immenso piacere di tenere un intervento educativo con i ragazzi delle scuole medie dell’Istituto Comprensivo Statale di Tombolo (PD) nell’ambito del Progetto PON 2014-2020 “Cittadinanza Digitale” che ha l’obiettivo di favorire le capacità di uso responsabile e consapevole delle tecnologie, lo sviluppo del senso critico e della conoscenza dei concetti di privacy, della differenza fra vita reale e virtuale e di pericoli e rischi della Rete. L’incontro ha rappresentato il complemento degli incontri precedenti in cui si è parlato di cos’è Internet, riflessioni fra vita online e offline, nuovi comportamenti (phubbing, checking, nomofobia, FOMO, vamping), social network, cyberbullismo, privacy, web reputation e fake news.

Nel mio intervento si è parlato delle caratteristiche peculiari dei social media che possono rappresentare un rischio, di immagine forte o debole, di privacy, del rischio di concedere l’amicizia a sconosciuti, di gestione efficace delle credenziali d’accesso, fenomeni di emulazione (anoressia, bulimia, autolesionismo, tendenza al suicidio, online challenge, selfie e video estremi, videochat e hate speech), adescamento online, sexting, sextortion e revenge porn, dipendenza tecnologica (cause, IAD, ludopatia, sintomi, gioco d’azzardo, effetti psichici, psicofisici e fisici) e violazione del diritto d’autore (MP3, film serie TV, streaming illegale, utilizzo non autorizzato di contenuti audio-video prodotti da altri e direttiva EUCD sul copyright).

L’intervento è stato intervallato da sondaggi in tempo reale di verifica su specifici aspetti comportamentali relativi ai temi trattati, mentre a conclusione dell’intervento i ragazzi hanno partecipato a un cybersecurity challenge a squadre nel quale hanno dovuto rispondere a 12 domande riguardanti le giuste contromisure da attuare a fronte di specifiche situazioni di rischio o di eventi particolarmente traumatici. Grazie anche ai sondaggi e al challenge finale, la partecipazione dei ragazzi è stata molto attiva nonostante le due ore e mezza di lezione, dimostrando particolare attenzione ed entusiasmo verso i vari temi, in parte anche delicati. Ottimi risultati anche nel rispondere alle complicate domande del challenge, segno che i messaggi trasmessi ai ragazzi durante l’intervento sono stati in larga parte compresi e interiorizzati.

Ringrazio il prof. Denis Zulian per l’ingaggio nel progetto e la dott.ssa Federica Boniolo dell’associazione #UnitiinRete per il coinvolgimento nell’attività educativa dell’istituto comprensivo di Tombolo.


Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.